Progetto Archeologia globale dei paesaggi nella Murgia sud-occidentale

Denominazione del sito e/o del contesto indagato:

Comparto murgiano SW: territori comunali di Acquaviva delle Fonti (BA) e di Ginosa (TA)

Distribuzione pesi da telaio negli ‘Areali Topografici’ a Conetto e Ventauro

Il progetto interessa ad oggi i territori di Acquaviva delle Fonti (BA) e di Ginosa (TA): esso è condotto quale “cantiere-scuola” per gli studenti dell’Ateneo barese ed è fondato sia sull’impegno “tradizionale”, aduso a raccogliere le informazioni disponibili, sia sullo sforzo di standardizzare le notizie attinte dalla storiografia locale, filtrandole attraverso una matrice logica sorretta da metodo rigoroso e declinata rispettando le caratteristiche intrinseche delle informazioni gestite. In questa fase prodromica, il paniere delle evidenze e il ritorno critico su di esse riguardano il periodo tra Preistoria e Tardoantico. Si è deciso di impostare delle schede di catalogazione e selezione, differenziate a seconda della consistenza denotativa e della scala di dettaglio delle informazioni censite e verificate con sopralluoghi autoptici: il passaggio successivo prevede le indagini ricognitive e stratigrafiche e l’implementazione del sistema informativo territoriale agganciato al PPTR_Regione Puglia-CartApulia. La ricerca avviata impone anche il perfezionamento dello studio integrato dei contesti pertinenti ai materiali archeologici recuperati durante indagini non sistematiche pregresse: così si può sia disegnare la cornice, entro cui emergono funzione e datazione di ciascun sito archeologico individuato, sia progettare la prospettiva scientifica cui informare ulteriori attività sia sul campo (ricognizione di superficie, scavo stratigrafico) sia in laboratorio (mirati approfondimenti). Lo studio dei materiali è pertanto affiancato all’aggiornamento sistematico del catasto di aree ed evidenze archeologiche, sicché le schede elaborate descrivono un quadro composito e denso di inedita vivacità insediativa, alla cui disamina e valorizzazione concorre la collaborazione avviata con altre università, istituti di ricerca, aziende e agenzie educative locali nell’ottica dello studio del paesaggio storico e della sua narrazione al grande pubblico.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.