Scavi e ricerche ad Alba Fucens

Responsabili Scientifici: Riccardo Di Cesare, Daniela Liberatore

Dal 2007 l’Università di Foggia, Dipartimento di Studi Umanistici, ha avviato un cantiere di scavo archeologico didattico e scientifico nel sito di Alba Fucens (nell’odierno Abruzzo), colonia latina fondata nel 304 a.C. Le attività si svolgono su concessione del Ministero per i Beni e le Attività Culturali e per il Turismo (MiBACT) tramite la Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio dell’Abruzzo.

Allo scavo hanno preso parte gli studenti dei corsi di laurea triennale e magistrale dell’Università di Foggia, insieme a studenti, dottorandi e specializzandi di altri Atenei, sia italiani sia esteri, compresi i partecipanti delle Summer Schools of Archaeology, svoltesi sul sito in collaborazione con l’Università di Pisa. In accordo con la Soprintendenza sono stati organizzati open days sul cantiere e conferenze divulgative. I risultati delle ricerche sono stati presentati in giornate di studio e convegni nazionali e internazionali.

Lo scavo interessa il centro monumentale dell’antica colonia latina, il Foro, e ha consentito di acquisire nuovi dati sulla storia urbana e la cultura materiale di Alba Fucens, illuminando aspetti storici, economici e sociali dalla fondazione della colonia attraverso le sue trasformazioni di età imperiale e tardoantica, fino al V sec. d.C. Tra le scoperte più recenti ed entusiasmanti c’è quella di un quartiere artigianale risalente alle origini della colonia (III sec. a.C.), posto a ridosso della piazza forense: esso ha restituito almeno una fornace, gli strumenti degli artigiani, alcuni dei quali iscritti con i loro nomi, e i prodotti del loro lavoro, tra cui ex voto in terracotta che dovevano essere destinati a un vicino santuario.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.